IMU TERRENI AGRICOLI

Nell’udienza del 21 gennaio 2015 il TAR del Lazio NON ha confermato la sospensiva dell’obbligo di pagamento dell’IMU sui terreni agricoli pur confermando il rischio della bocciatura nel merito del decreto interministeriale del 28/11/2014. Risulta conseguentemente aperta la ulteriore sospensiva disposta dallo stesso TAR del Lazio che fissa al 4 febbraio l’udienza per la discussione in camera di consiglio.

L’Ufficio Tributi non è, quindi, in grado ad oggi di fornire ai contribuenti informazioni chiare e definitive né in merito alla scadenza del pagamento dell’IMU sui terreni agricoli né in merito ai nuovi criteri che il Governo potrebbe adottare nella definizione di “Comune montano”, determinando un trattamento diverso per i terreni condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli rispetto a quanto indicato nel decreto incriminato.

A conclusione di quanto sopra evidenziato si avvisano i contribuenti che nessuna sanzione sarà irrogata per ritardato pagamento dell’imposta fino al momento in cui non sarà chiarita definitivamente la questione, ai sensi di quanto disposto dall’art. 10 comma 3 dello Statuto del contribuente in base al quale “Le sanzioni non sono comunque irrogate quando la violazione dipende da obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull'ambito di applicazione della norma tributaria ……..”